Questo articolo, soprattutto per chi fa e-mail marketing da tempo, apparirà addirittura scontato se non banale, ovvero i contenuti non sono assolutamente qualcosa di nuovo.

Tuttavia molti anni di esperienza in questo campo mi hanno insegnato che, a dispetto dell’avanzata del progresso e della tecnologia, ancora oggi troppo spesso vengono dimenticati dei passaggi semplici quanto basilari che possono portare enormi benefici alla propria mailing list.

Per questo motivo in Internet sono presenti centinaia di articoli simili a questo: non perché vi sia carenza di idee, ma soltanto perché troppo spesso queste informazioni sono sottovalutate se non addirittura ignorate.

Se anche tu sei tra quelle persone che hanno, per vari motivi, “dimenticato” di applicare queste semplici regole, questa facile e veloce lettura potrà esserti di aiuto.

Se invece scoprirai di aver applicato tutto quanto troverai scritto in questo articolo (magari anche in modo migliore…), ti sarà stato utile comunque poter verificare che hai fatto un ottimo lavoro.

  • 1. rendi l’iscrizione un processo semplice

talmente banale e semplice che, manco a dirlo, spesso viene utilizzata male 🙁

rendere una iscrizione facile non significa riempire il proprio sito Web di moduli di iscrizione o di pop-up invadenti che impediscono addirittura la navigazione del sito, ma semplicemente creare un percorso logico e una facilità di approccio che consenta a tutti i visitatori, e in particolare a quelli meno esperti, di poter eseguire l’iscrizione con il minimo dei passaggi possibili

  • 2. crea contenuti, non spazzatura.

Da un ventennio gli esperti del Web si sgolano per dire che l’unica cosa davvero importante su Internet sono i contenuti, e nonostante questo sembra che, almeno una volta su due, questi suggerimenti restino inascoltati.

È capitato a tutti noi iscriversi ad una newsletter che prometteva contenuti interessanti ricevendo poi messaggi e-mail assolutamente scontati, noiosi, scritti male se non inutili, finalizzati unicamente a venderci qualcosa.

Nessuno vuole ricevere spazzatura nella propria casella di posta, ma tutti amano ricevere informazioni importanti, utili o curiose.

Anche qui nessun segreto, basta usare la logica-

  • 3. promuovi la newsletter sui social media

i moderni sistemi di newsletter (come il tuo account Benchmark), offrono la possibilità di integrare la tua newsletter con centinaia di Social Media, network e applicazioni.

Questa è una opportunità straordinaria per divulgare un unico contenuto (rispettando la regola numero due) al maggior numero di persone possibile.

Non farlo sarebbe come aprire il proprio negozio su strada, ma tenendo oscurate le vetrine.

  • 4. Sincerità 

Non mi sto riferendo alla simpatica canzone di Arisa, ma all’approccio che devi avere verso i tuoi lettori, che deve necessariamente essere trasparente e cristallino, quindi, in una parola, sincero.

Sempre di più i professionisti del Web oggi, all’interno del loro piano di comunicazione, mettono primariamente “se stessi”, e se lo fanno loro non vedo perché non dovresti farlo tu.

Non cadere nella trappola mentale che si insinuerà nella tua testa, ovvero la frase “non so cosa scrivere…”, perché ricorda che spesso e volentieri raccontare una propria sensazione o esperienza in modo trasparente, semplice e sincero, potrà ottenere risultati decisamente migliori di una pomposa presentazione teorica.

  • 5: usa la regola delle 3T

In tutti i corsi di formazione che ho fatto e in tutti i libri che ho scritto (trovi i riferimenti qui), o almeno nel 90% di questi, ho sempre citato come ultimo capitolo la modalità delle 3T, appunto test, test, test.

  • Verifica il percorso che hai creato per i tuoi lettori
  • rileggi tutti i testi che hai scritto
  • controlla che tutti i meccanismi e gli automatismi funzionino a dovere
  • fai fare questa prova anche a due o tre amici con diverse competenze, ad esempio uno tecnicamente esperto e l’altro assolutamente non pratico sull’utilizzo dei sistemi on-line.

I feedback che riceverai saranno fondamentali per scovare gli errori ma soprattutto per migliorare l’organizzazione della tua mailing list.

Testare più di una volta il proprio sistema è qualcosa che richiede poco tempo, non costa niente, ma potrebbe migliorare la qualità finale della tua lista fino al 50%… Perché non farlo!?

C’è infine una regola extra, ovvero che avrei bisogno di un sistema affidabile, potente, ma allo stesso tempo semplice da usare…proprio come il nostroLOGO

attiva il nostro piano di e-mail marketing di prova gratuita cliccando qui

Il modo più facile per coinvolgere i tuoi iscritti.

Con Benchmark potrai coinvolgere i tuoi iscritti e lead nel tuo Email Marketing. Il nostro obiettivo è quello di darti gli strumenti e i mezzi migliori per raggiungere il tuo successo.