Gmail ha un aggiornamento design interattivo che cambia le regole del gioco

Tempo di lettura: 2 Minuti Strategie Email Marketing

Il mese scorso, Gmail ha presentato delle nuove caratteristiche email che includono caratteri, stili e accessibilità CSS, complete con un team di supporto per aiutare ad integrare gli utenti. Può sembrare molto linguaggio tecnico, ma la cosa da capire veramente è che Gmail ha aggiornato il suo sistema email ad un sistema che è più interattivo.

Fatemi spiegare – e facciamolo tornando indietro nel tempo. Quando i social media raggiunsero l’apice, la gente pensò che l’email fosse morta. Non lo era. Con le piattaforme di social media alle stelle, questo fece sì che un utente si sentisse disconnesso, combattuto fra troppe piattaforme in lotta per la sua attenzione. Dirai che Facebook e Twitter dominano ancora, insieme ad Instagram, ma guardiamo a questo, super-rapidamente. Facebook si trova di fronte ad una controversia (persino ad un’insurrezione tra le sue stesse file) per censurare sempre più contenuti e profili. Twitter ha appena attraversato una serie di hack globali solo la settimana scorsa, i quali hanno limitato l’accesso degli utenti, e Instagram è solo una bella faccia per fotografie senza possibilità di contenuto serio. Questo lascia solo le email, che riaffiorano di nuovo in superficie sia per importanza che per applicabilità.

La stessa cosa sta succedendo nuovamente con le app dello smartphone. Ci sono semplicemente troppe app mobili che stanno percorrendo la stessa strada dei social media. Ce ne può essere solo una – sembra – ed è, di nuovo, l’email. Infatti, l’email attraverso il cellulare è il metodo di comunicazione preferito, anche più dei portali email sul desktop.

Dave Bailey di Medium definisce le email il durevole “cavallo nero”, proprio perché di fronte a metodi di uso tecnico che cambiano, l’email domina ancora. Cioè, possiedi la tua email (il che non si può dire per piattaforme di social media o app mobili). Bailey commenta anche sulle aumentate capacità interattive delle email, sottolineando, innanzitutto, il mito.

MITO: “Siccome le email non hanno alcun JavaScript, il linguaggio di programmazione dietro alla maggior parte di interazioni web, tendiamo a pensare alle email come ad un canale univoco, di “sola lettura,” che va bene per condividere inviti all’azione che riportano la gente al tuo sito web.”

REALTÀ: “Quello che molta gente non capisce è che CSS3 non permette interazioni di base, come cambiare tab, senza alcun JavaScript. Mark Robbins di ReberMail descrive una tecnica chiamata “Punch Card Coding” che utilizza il solo CSS per permettere agli utenti di cliccare pulsanti che cambiano ciò che vedono sullo schermo, essenzialmente con ogni permutazione come una “tab” diversa.

Se questo ti sembra ancora completamente estraneo, guarda l’esempio che Bailey ha condiviso riguardo a come i dati sullo schermo e le immagini possano cambiare in tempo reale senza che i tuoi utenti debbano cliccare un pulsante ed essere reinviati ad un’altra pagina. Se consideri che ci sono 1 miliardo di utenti Gmail a febbraio 2016—e 90.7 milioni di essi usano l’app di Gmail—stai assistendo ad un modo di vendere che cambia completamente le regole del gioco.

Il modo più facile per coinvolgere i tuoi iscritti.

Con Benchmark potrai coinvolgere i tuoi iscritti e lead nel tuo Email Marketing. Il nostro obiettivo è quello di darti gli strumenti e i mezzi migliori per raggiungere il tuo successo.