Tag: campagne

Nuove Integrazioni Wufoo, CRM, e Ecommerce

Nuove Integrazioni Wufoo, CRM, e Ecommerce

Strategie Email Marketing • agosto 4, 2016

Sappiamo che chi lavora con strumenti online deve coprire molti aspetti del marketing. Per questo è importante che tutti i canali che si usano siano sintonizzati sullo stesso canale. Per questo lavoriamo costantemente per aggiungere sempre nuove integrazioni che aiutano ad aumentare il ROi delle tue campagne email marketing. Questo mese siamo lieti di annunciarvi le nuovi integrazioni con Wufoo,  CRM e app utili all’eCommerce, come ad esempio Bigcommerce, 3D Cart, Mycrodoft Dynamics CRM, Lemonstand, SugarCRM e Volutions. Dai un’occhiata per vedere come puoi utilizzarli. I CRM: Microsoft Dynamics CRM e Sugar CRM Un CRM ti permette di delineare una scheda personale del tuo cliente, per inviargli campagne mirate e profilate secondo il suo profilo. Le nuove integrazioni con Microsoft Dynamics CRM e Sugar CRM ti permettono di importare i dati dei tuoi contatti nel tuo account di email marketing per mantenere sempre una comunicazione attiva. Strumenti eCommerce: BigCommerce, 3DCart, Lemonstand & Volusion Molte volte i tuoi lead più importanti sono i tuoi attuali clienti. L’email marketing rimane uno dei migliori canali per comunicare con loro e coinvolgerli nelle attività. Le nuove integrazioni con BigCommerce, 3DCart, Lemonstand e Volusion ti permettono di aggiungere automaticamente i clienti nelle liste contatti del tuo account email marketing quando effettuano un acquisto nel tuo negozio online. Usa queste integrazioni per non perdere l’affiliazione dei tuoi clienti!  


Leggi
La Nostra Esperienza al Web Marketing Festival

La Nostra Esperienza al Web Marketing Festival

Tecniche Email Marketing • luglio 27, 2016

Questo mese Benchmark Email ha partecipato al Web Marketing Festival e voglio raccontarvi cosa ha significato per noi, dal mio punto di vista. L’aria che si respirava al Palacongressi di Rimini era differente rispetto a tutti gli altri eventi e fiere, dove in genere si vedono flotte di persone passare tra le viuzze degli stand cercando di capire a cosa sono interessati, con lo sguardo un po’ interrogatorio sui servizi che offre una azienda o un’altra. Al Web Marketing Festival, le persone erano tutte sorridenti, tanti giovani che si avvicinavano o che erano entrati da qualche anno nel mondo del digitale e tanti CEO entusiasti di essere lì a scoprire le novità che il Festival era lì ad offrire. Trampolieri, dj, rock band erano tutti lì ad allietare un momento di apprendimento e di ricerca di opportunità, ed è per questo che il Festival è ben riuscito. Abbinare il lavoro al divertimento è la chiave. Ciò che più mi ha fatto riflettere è come il web marketing abbia creato un settore di attività molto speciale per i giovani d’oggi. Sì, perchè nel marketing digitale c’è spazio per tutti: dai più creativi con idee su nuove strategie, nuovi design e nuovi progetti di startup, ai più amanti di numeri, statistiche e dati. Noi eravamo lì e condividevamo la gioia del nostro e del loro lavoro, dei loro successi e a volte insuccessi e siamo orgogliosi di poter dire che abbiamo conosciuto tante persone fantastiche con le quali ora siamo in contatto, anche solo per scambiare un saluto e augurarsi una buona giornata. Con altri abbiamo intrapreso dei progetti di lavoro importanti, ad altri abbiamo sgomberato la strada dagli ostacoli che avevano incontrato nell’ email marketing, alcuni clienti che sono passati a salutarci e a conoscerci di persona. E con i più audaci… ci siamo divertiti con un Photo Contest che abbiamo lanciato durante il Festival! Ecco qui gli scatti dei nostri partecipanti ed il nostro vincitore più cliccato! Conclusione? Il Web Marketing Festival s’ha da rifare!


Leggi
I Problemi delle Immagini nelle Campagne Email

I Problemi delle Immagini nelle Campagne Email

Strategie Email Marketing • ottobre 3, 2015

Usare le grafica o non usare la grafica - questo è il dilemma di molti che lavorano nell\'email marketing. Da un lato, la grafica può rappresentare in modo chiaro ed elegante parte del messaggio. Si può infatti inserire nell\'immagine il testo attraverso Photoshop e può essere utilizzata per animare la narrazione, oppure può essere utilizzata strategicamente sotto la firma per invitare i lettori a cliccare su una pagina di destinazione. D\'altra parte, le immagini possono anche ostacolare comunicazioni se non sono adeguatamente scaricate e visualizzate. Ci sono diverse cause per cui questo accade. La radice del problema sta nel tipo di server email. Il fatto è che non tutti i server di posta elettronica sono uguali. Alcuni saranno più propensi a scaricare immagini e altri (come Outlook) lo sono meno. Outlook, che è l\'email aziendale più utilizzato al mondo, è un problema per molti - e c\'è l\'errata commune opinione che non c\'è modo per bypassare il blocco delle immagini. Invece esiste. Ci sono 3 ragioni per cui le immagini vengono bloccate dai server come Outlook: E\' stato impostato un blocco di contenuti esterni La cartella di file temporanei SecureTemp è “piena” E\' stata abilitata l\'impostazione “segnaposto immagini” in Outlook o in Word Se molti dei tuoi destinatari usano Outlook puoi inviare loro le istruzioni per sbloccare le immagini in Outlook attraverso pochi semplici steps. La  soluzione ideale comunque è di far effettuare queste operazioni da remoto da qualcuno che ha già esperienza con le impostazioni email. Un\'altro server molto popolare è Gmail, che ha gli stessi problemi di download immagini come in Outlook. Per bypassare l\'ostacolo, bisogna avvisare i destinatari di disabilitare le impostazioni HTTPS del loro account Gmail. Oltre a Outlook e Gmail, si incontrano problemi anche con Hotmail, Yahoo e la tecnologia mobile. In tutti i casi, si dovrà comunicare agli utenti iscritti di controllare le impostazioni del proprio server email in quanto non si può sapere quali sono i vari tipi di server utilizzati e sono centinaia. La soluzione è inviare un\'email di testo che elenca i passaggi per vari server. La soluzione migliore è affidarsi rigorosamente a una piattaforma di email marketing come Benchmark Email. L\'unico modo sicuro per aggirare il problema della grafica è utilizzare un modello email per tutte le newsletter. Il modello farà in modo che le immagini, gif e video siano nel giusto posto e avrà attiva l\'opzione di visualizzazione solo testo e HTML. In questo modo, anche coloro che per propria decisione non vogliono scaricare immagini, potranno leggere comodamente la vostra newsletter


Leggi
Nuova Funzionalità: Campagne Targetizzate

Nuova Funzionalità: Campagne Targetizzate

Strategie Email Marketing • gennaio 21, 2015

L\'email marketing è un pò come il tiro con l\'arco. Il centro del bersaglio è una conversione all\'obiettivo della vostra email. Come effettuare una vendita, registrare un partecipante ad un evento, ecc.., ci sono vari livelli di successo. Colpire il bersaglio, ma non il centro, potrebbe significare alzare la consapevolezza del brand o prodotto. Anche un tiro sbagliato, in termini di email non aperta, potrebbe comunque portare risultati in termini di branding se il destinatario vede il tuo nome spesso nella propria casella di posta. Benchmark Email ha introdotto un modo per rendere l\'intero target di destinazione il centro del bersaglio, con le Campagne Mirate o Targetizzate. Le campagne targetizzate ti permettono di identificare gruppi specifici dei tuoi destinatari. Potrai scoprire i tuoi migliori fan. Quelli che aprono tutte le email che invii o quelli che cliccano sempre sui link delle tue email. Potrai così offrire promozioni speciali a coloro che si mostrano particolarmente attivi e interessati alle tue email. Click e Aperture Generali Sono finiti i giorni in cui ti chiedevi quali sono i soggetti che più si interessano alle tue campagne email. Ora potrai identificare i destinatari più fedeli che cliccano o che aprono maggiormente le email. Con queste informazioni potrai stabilire un programma di fidelizzazione o trovare altri modi per premiare i tuoi più grandi fan. Con questa opzione potrai scegliere fino a 50 campagne inviate (vecchie di almeno 3 giorni). Seleziona le campagne di interesse e scoprirai gli utenti più fedeli. Hai anche la possibilità di decidere se analizzare tutte le campagne selezionate o almeno una di esse. Puoi decidere se monitorare i Click o le Apertur. Crea la lista e invia così una campagna al centro del bersaglio. Focalizzazione su Click Questa opzione ha un processo simile. A differenza dei click e aperture generali, potrai identificare link specifici che sono stati cliccati dai tuoi destinatari. Questa opzione ha un gran vantaggio. Puoi creare liste mirate in base a una specifica linea di prodotti, in modo da essere sicuro di inviare campagne di un prodotto a utenti che hanno già mostrato interesse su quello stesso prodotto. Ad esempio se hai un negozio di abbigliamento per uomo e donna. Potrai scoprire chi clicca sull\'abbigliamento donna (che non è detto che siano solo donne) e inviare a costore offerte mirate. Scopri i Disinteressati Altrettanto interessante è la capacità di sapere chi si mostra non interessato alle tue campagne email. È possibile farlo attraverso l\'opzione click e aperture generali. Con questa informazioni potrai pulire semplicemente la tua lista di indirizzi, risparmiando così anche soldi per l\'attività di email marketing. Un\'altra opzione è quella di tentare di fare una campagna per catturare nuovamente l\'attenzione di questi abbonati inattivi. Prova qualcosa fuori dagli schemi e qualcosa di nuovo. Se questo non funziona, allora potrai procedere a pulire la lista come detto sopra e trarre benefici. Come Fare Campagne Mirate Le Campagne Targetizzate sono incluse in tutti gli account paganti di Benchmark Email. Fai il login nel tuo account di Benchmark Email e seleziona Campagne Targetizzate sotto il menu Strumenti


Leggi