Tag: filtro

5 Cause per cui la tua campagna email va in spam

5 Cause per cui la tua campagna email va in spam

Tecniche Email Marketing • settembre 4, 2015

Avrai sicuramente notizie entusiasmanti da dare ai tuoi iscritti nella newsletter settimanale. Potrai anche avere un team di professionisti che creano contenuti per la tua email. E anche un\'ottima lista di destinatari. Ma probabilmente non hai fatto i conti con i famigerati filtri  anti-spam. Di recente ho parlato con alcune persone che non si spiegavano come mai le campagne, anche avendo ottime liste di iscritti ottenute con doppio opt-in, avevano bassi tassi di apertura. Da controlli abbiamo riscontrato che molte email finivano direttamente nella cartella spam. Ecco alcune delle motivazioni. Oggetto Inappropriato Il testo presente nell\'oggetto è la prima cosa che viene verificata. Se il tuo oggetto è molto “animato” con uso eccessivo di punti esclamativi e simboli speciali allora è molto più probabile che il filtro anti spam blocchi la campagna. I filtri possono scattare per l\'uso di alcuni simboli speciali, per la parole come per esempio “gratis” o per la lettera “X”. Evita quindi quelle parole che possono essere rischiose. Cancellazione Difficoltosa Anche se la tua email è ricca di informazioni utili, ci sarà sempre qualcuno che vorrà cancellarsi. Se non hai un metodo chiaro e veloce per far cancellare un utente dalla newsletter tramite ad esempio un link di disiscrizione, è probabile che l\'utente segnali l\'email come spam. Errori di Email Server Alcuni server email hanno filtri anti-spam più sensibili rispetto ad altri. Quindi per qualcuno la tua email passerà e per altri verrà bloccata, tutto dipende dagli algoritmi usati dai vari server. Su questo quindi non puoi avere alcun controllo. Occhio alle immagini La tendenza nelle campagne email è quella di avere contenuti visivamente ricchi con collegamenti selettivi sui vari contenuti. Per fare questo è necessario utilizzare dei modelli. Chi non ha esperienza di solito crea una grande immagine e la incorpora nella propria email. Questo non funziona. Il motivo è perché i filtri anti-spam bloccano questo tipo di email perché di solito è dove si nasconde un contenuto sospetto. Quindi cerca di creare un modello adeguato che si adatta alla tua grafica in modo da poter evitare problemi. Troppe email Un altro problema potrebbe essere quello che si stanno inviando troppe email in un breve lasso di tempo. Questo problema è particolarmente rilevante se non stai utilizzando un software di email marketing che può aiutarti ad organizzare e distribuire gli invii delle campagne. Questi sono solo alcuni fattori che portano le tue email a finire in spam, qui trovi altre informazioni utili. Raccontaci cosa fai tu per evitare questo fastidioso problema.


Leggi
Segmentazione Liste in Benchmark Email

Segmentazione Liste in Benchmark Email

Strategie Email Marketing • dicembre 22, 2009

La segmentazione delle liste nell\'email marketing è un\'operazione molto importante per ottimizzare ed incrementare l\'efficacia di una campagna. Non è altro che una suddivisione delle liste in liste più piccole o sottoliste (appunto segmenti) ottenuti sulla base di criteri precisi. La segmentazione delle liste ti permette di: Estrarre o isolare un gruppo di contatti in base al valore di un campo presente nella tua lista (data registrazione, sesso, città, etc.). Effettuare campagne mirate basate su specifici interessi degli iscritti ed ottenere quindi migliori tassi di apertura e conversione Inviare campagne in base ai dati di geolocalizzazione degli iscritti (dati ottenibili dalla mappa presente nella sezione dei reports) Inviare meno email ma più efficaci, che significa anche minori richieste di cancellazione e minori rischi di segnalazioni di spam da parte di utenti non interessati a certi contenuti Puoi decidere in che modo segmentare la tua lista in tutta libertà scegliendo le variabili e i criteri che desideri. Vediamo come funziona nel dettaglio in Benchmark Email. Sotto il menu Contatti seleziona la voce Segmenti e poi clicca sul bottone Crea Nuovo Segmento. Scegli quindi la lista che vuoi segmentare (la lista originaria non verrà modificata). Hai a disposizione tutti i campi relativi alla lista e una volta scelto uno di essi, potrai inserire le condizioni, come puoi facilmente intuire dalla seguente immagine: In questo esempio vogliamo prendere tutti gli utenti che si sono iscritti in certo un periodo di tempo (da luglio ad ottobre) e che risiedono a Milano o Roma o Bari. Abbiamo usato sia la condizione AND (per legare la data di iscrizione alle città) che la condizione OR per la scelta delle città. E\' possibile aggiungere tutti i filtri che vogliamo e al termine dopo aver salvato verrà anche visualizzato il conteggio dei contatti che rientrano nel segmento. Il segmento può essere usato come una normale lista, quindi nella creazione della campagna puoi selezionare uno o più segmenti o anche una combinazione di segmenti e liste. Eventuali contatti presenti in più liste o segmenti verranno automaticamente deduplicati nell\'invio della campagna in modo da non rischiare di inviare più email allo stesso destinatario.


Leggi