Tag: Segmentazione

Qual’è il tasso di apertura previsto nel mio settore?

Qual’è il tasso di apertura previsto nel mio settore?

Tecniche Email Marketing • novembre 4, 2016

Un tasso di apertura dipende da varie cose, quando si tratta di email marketing. Non tutti apriranno la tua email, quindi non dovresti aspettarti un tasso di apertura del 100% quando invii una campagna. Non è impossibile ottenere un 100%, ma dovresti essere capace di leggere nel pensiero. Quindi, qual’è il tasso di apertura previsto per una campagna email? Alcuni saranno sorpresi a vedere che in media, nei vari i settori, è il 15%-20%. Siccome questo vale per tutti i settori messi insieme, vediamolo diviso per un paio di settori, misurato nel corso di un anno, come appreso da Smart Insight: Automobili: 24.9% Computer Software: 22.1% Servizi alimentari: 22% Assicurazioni: 29.7% Scuola: 27.9% Possiamo vedere che, in media, quando viene diviso in vari settori, migliora. Non ti preoccupare se ottieni questi numeri! Ci sono certi strumenti e suggerimenti che puoi usare per aumentare il tuo tasso di apertura… anche se è solo di un pochino. Segmenta la tua lista. Creare una lista segmentata, più mirata, aumenterà i tuoi tassi di apertura. Nelle vendite, puoi provare a tener d’occhio in quali prodotti siano interessati i tuoi subscriber e promuovere prodotti simili. L’igiene della lista. Quando le persone sentono “’igiene della lista,” pensano, “Cancellare contatti, NO!” Ma cancellare contatti che non leggono o aprono le tue email è vantaggioso, quando ci pensi bene. Riduci il numero totale di email che invii, risparmiando soldi. Ridurrai anche la graymail e possibili lamentele per abusi, aumentando la tua deliverability. Vedi l’anteprima del testo.  Questo è uno strumento avanzato per alcuni, che permette agli utenti di controllare cosa vedano i subscriber prima ancora di aprire le email, invogliando gli utenti ad aprire l’email oltre alla riga oggetto. E ricordati di non mentire o essere ingannevole a questo riguardo.


Leggi
Mira al Target Giusto!

Mira al Target Giusto!

Strategie Email Marketing • settembre 29, 2016

Giovedì 22  Settembre alle ore 16.00 sì è svolto il primo appuntamento online, in ripresa  dopo la stagione estiva, che mi mette sempre molta carica ed entusiasmo, non solo per la mia passione all’insegnamento e alla condivisione, ma anche grazie alla grande e attiva partecipazione del pubblico che non mi delude mai. Mira al Target Giusto! è il webinar che ho scelto di preparare per il mese di Settembre e che ha riunito circa un centinaio di persone davanti il proprio monitor per capire come meglio creare la giusta audience per le campagne di email marketing. Partendo da Come Creare una Lista, il punto di partenza per ogni attività di email marketing, passando per la Segmentazione Lista, grazie alla quale possiamo iniziare a dividere i nostri contatti in base alle loro preferenze, siamo arrivati fino all’utilizzo dello strumento di Campagne Mirate, che permette di segmentare varie liste secondo criteri specifici. Nel caso non avessi potuto partecipare al webinar live o semplicemente desideri un report sulla lezione che hai appreso e assistito, ecco qui un riassunto dei vari punti trattati. Creare una Lista Il punto di partenza è sempre il Modulo di Iscrizione Può essere un modulo cartaceo compilato in fase di registrazione per uno dei tuoi servizi, un bigliettino da visita scambiato ad un incontro di networking, o molto più comunemente oggigiorno, un modulo di iscrizione online. Ce ne sono di vari tipi dentro la piattaforma di Benchmark Email, e se ancora non hai sperimentato l’ultimo arrivato Il Modulo Popup, dai un’occhiata, è sorprendente come ormai funzioni così avanzate siano semplici e alla portata di tutti, esperti e non… ma torniamo a noi. La cosa più importante è che il Modulo di Iscrizione lavori su un sistema di Double Opt-In, cioè che l’utente prima di entrare completamente nella tua lista verifichi il suo indirizzo di posta elettronica tramite un link inviato con una email automatica. Sicuramente starai già pensando che in questo modo la lista rischia di crescere troppo lentamente, che tanto gli utenti sono pigri e non controllano la loro Posta in Arrivo dopo la registrazione, e se lo fanno magari non trovano nulla perchè l’email è andata a finire in Spam. E allora, perchè usare un sistema Double Opt-in? Come ovviare questi ostacoli? Rispondo subito dicendoti che le tue perplessità non sono sbagliate, ma io ho la soluzione. :) Dopo aver compilato il modulo, l’utente atterra su una pagina di conferma iscrizione, in questa pagina completamente editable da parte tua, inserisci una frase che dica di controllare la posta elettronica per completare la registrazione, e di controllare anche la casella Spam e quella di Promozioni, per chi la usa. Nella Email per l’Opt-In, anche in questa scegli tu il testo, scrivi al tuo nuovo iscritto di aggiungere il tuo indirizzo email nella sua Rubrica, per assicurarti che le tue email saranno sempre recapitate in Posta In Arrivo. Nelle liste di Benchmark, non perdi le iscrizioni delle persone che non hanno fatto opt-in, perchè le troverai comunque all’interno della tua lista sotto la voce Not Opt- Yet, ed hai quindi la possibilità di rinviare l’email Opt-In o contattare personalmente i tuoi non ancora contatti. I vantaggi? La tua lista godrà di una ottima qualità, potrai inviare campagne in totale sicurezza, le tue email saranno sempre aperte garantendoti una buona deliverability, e grazie all’email opt-in stabilisci una comunicazione diretta con i tuoi contatti fin da subito. Segmentazione Lista 1° Modo - Prima dell’Iscrizione La segmentazione parte già dal modulo di iscrizione. Non limitarti a chiedere solo l’indirizzo email, aggiungi dei campi che ti facciano capire quali sono le preferenze dei tuoi nuovi iscritti, e crea il segmento secondo le opzioni di risposta che metti a disposizione. La tua audience è già pronta per ricevere ognuno la sua email personalizzata. 2° Modo - Dopo l’Invio delle Prime Campagne Dopo aver inviato la prima o alcune campagne email, analizza i tuoi report per vedere chi ha aperto e cliccato le tue email, non dimenticare di controllare anche la Mappa dei Click per capire dove c’è stato più interesse all’interno della tua email. Secondo la strategia che stai adottando, scegli di mirare al pubblico che ti segue o di riattivare i contatti che non stanno aprendo le tue email...ed è qui che entra in gioco lo strumento Campagne Mirate. Campagne Mirate Questo strumento ti permette di Segmentare le tue liste non secondo gli interessi iniziali dei tuoi contatti, ma secondo le loro azioni! Si sa che i gusti cambiano col tempo. Con le Campagne Mirate puoi scegliere di creare un nuovo Target al quale mirare, ad esempio creare una lista targetizzata in base ai click su uno o alcuni specifici link di una o più campagne email. Creando così un nuovo funnel di follower! Durante il webinar ho creato una lista di tutte le persone che hanno cliccato il link di partecipazione ai miei webinar e quelle che hanno cliccato sul canale Youtube dove pubblico le registrazioni di webinar e tutorial. I link appartenevano a campagne email distinte. In questo modo ho creato la mia audience di persone che mi seguono e che sono interessate a questo tipo di contenuto multimediale. Nella mia prossima campagna saprò mirare al target giusto per lanciare un nuovo video o un nuovo webinar. La lista è stata creata solo per dare un esempio di strategia. Questo è stato il percorso della lezione sulla segmentazione, ma se sei curioso di ascoltare gli altri consigli e vedere come si è svolto questo webinar molto divertente e  interattivo, clicca qui per vedere la registrazione. Come ascolterai nell’audio, ho formato un gruppo di appassionati di email marketing, se vuoi unirti a noi registrati al gruppo Email Marketing Lovers! Se hai dei dubbi o vuoi sapere di più su come Mirare al Target Giusto, lascia un commento sotto l’articolo per ricevere la mia risposta. E se non hai ancora creato un account con Benchmark, che aspetti? A presto al prossimo Webinar!


Leggi
Nuova funzionalità Benchmark Email: Maggiori Opzioni di Segmentazione Liste

Nuova funzionalità Benchmark Email: Maggiori Opzioni di Segmentazione Liste

Strategie Email Marketing • giugno 23, 2011

Uno degli aspetti più importanti dell\'email marketing è la segmentazione delle liste. Abbiamo quindi migliorato e arricchito lo strumento di segmentazione. Mentre prima si poteva solo avere il criterio \"AND\", ora è possibile utilizzare sia il criterio \"END\" che \"OR\". Questo ti permette di affinare i tuoi segmenti ancora di più. Questo ti aiuterà nell\'effettuare campagne più personalizzate e ottenere quindi risultati migliori. Per accedere ai nuovio segmenti, effettua il login nel tuo account Benchmark Email. Poi vai nella scheda Liste e clicca sull\'opzione Segmenti. Then you will click on Create New Segment. Inserisci un nome per il segmento, una descrizione, e poi selezione quale lista vuoi segmentare. Clicca Salva & Continua quando finito. Nello step successivo dovrai aggiungere le regole e criteri per i segmenti. Usa il menu a tendina per scegliere quale criterio aggiungere e clicca su Crea Criterio. Poi potrai gestire qesto criterio. Per esempio, diciamo che vuoi segmentare la lista in base alla data di iscrizione dei tuoi utenti. Dovrai selezionare quindi il criterio Date Added e inserire la data o il periodo di interesse. Clicca su Salva e Aggiorna Conteggio.


Leggi
Segmentazione Liste in Benchmark Email

Segmentazione Liste in Benchmark Email

Strategie Email Marketing • dicembre 22, 2009

La segmentazione delle liste nell\'email marketing è un\'operazione molto importante per ottimizzare ed incrementare l\'efficacia di una campagna. Non è altro che una suddivisione delle liste in liste più piccole o sottoliste (appunto segmenti) ottenuti sulla base di criteri precisi. La segmentazione delle liste ti permette di: Estrarre o isolare un gruppo di contatti in base al valore di un campo presente nella tua lista (data registrazione, sesso, città, etc.). Effettuare campagne mirate basate su specifici interessi degli iscritti ed ottenere quindi migliori tassi di apertura e conversione Inviare campagne in base ai dati di geolocalizzazione degli iscritti (dati ottenibili dalla mappa presente nella sezione dei reports) Inviare meno email ma più efficaci, che significa anche minori richieste di cancellazione e minori rischi di segnalazioni di spam da parte di utenti non interessati a certi contenuti Puoi decidere in che modo segmentare la tua lista in tutta libertà scegliendo le variabili e i criteri che desideri. Vediamo come funziona nel dettaglio in Benchmark Email. Sotto il menu Contatti seleziona la voce Segmenti e poi clicca sul bottone Crea Nuovo Segmento. Scegli quindi la lista che vuoi segmentare (la lista originaria non verrà modificata). Hai a disposizione tutti i campi relativi alla lista e una volta scelto uno di essi, potrai inserire le condizioni, come puoi facilmente intuire dalla seguente immagine: In questo esempio vogliamo prendere tutti gli utenti che si sono iscritti in certo un periodo di tempo (da luglio ad ottobre) e che risiedono a Milano o Roma o Bari. Abbiamo usato sia la condizione AND (per legare la data di iscrizione alle città) che la condizione OR per la scelta delle città. E\' possibile aggiungere tutti i filtri che vogliamo e al termine dopo aver salvato verrà anche visualizzato il conteggio dei contatti che rientrano nel segmento. Il segmento può essere usato come una normale lista, quindi nella creazione della campagna puoi selezionare uno o più segmenti o anche una combinazione di segmenti e liste. Eventuali contatti presenti in più liste o segmenti verranno automaticamente deduplicati nell\'invio della campagna in modo da non rischiare di inviare più email allo stesso destinatario.


Leggi