Tre Modi di Tornare Indietro e Suddividere le Tue Liste Email

Tempo di lettura: 3 Minuti Strategie Email Marketing

Uno dei motivi principali per cui le persone rimuovono l’iscrizione dalle tue campagne email è dovuto all’assenza di rilevanza. Chi si disiscrive viene spinto da una mancanza di contenuti mirati che fanno diventare insoddisfatti quelli che una volta erano degli iscritti felici e che ora vedono soltanto dello spam che non li riguarda.

Il modo migliore di evitare degli iscritti scontenti è prevedere ciò che conta per loro. Per fare ciò, devi suddividere la tua lista di email. Idealmente, questa cosa va fatta nel momento in cui un tuo iscritto si unisce, ponendogli domande che creano un profilo adatto alla suddivisione. Tra le domande chiave da porre al momento, dovrebbero figurare nei seguenti punti:

  • Età
  • Sesso
  • Località
  • Attività
  • Organizzazione
  • Interessi [spuntare le caselle delle aree che riguardano la tua attività o organizzazione]
  • Livello di istruzione

Se non sei riuscito a porre queste domande durante l’offset, allora c’è ancora un modo per tornare indietro e creare liste suddivise personalizzate, specialmente se sei ancora agli inizi del gioco dell’email marketing. Ci sono alcuni modi per farlo.

Il primo modo (1) è di chiedere apertamente per mail ai tuoi iscritti di compilare un form con le domande chiave. Introduci questa email con il motivo per cui stai facendo questo proprio ora (in modo da poter creare contenuti personalizzati e far risultare loro tutto più rilevante). Unisci anche campagne email con gli altri nel giro di un paio di mesi così da aumentare la frequenza con cui quella email viene vista. Questa è una di quelle email amministrative, che chiedono a qualcuno di fare qualcosa – quindi dovrai dare una leggera spinta.

Puoi anche collegare questo questionario di suddivisione sulle tue piattaforme social, incollando il link in alto sulla pagina su Facebook e Twitter. E puoi anche utilizzarlo nel tuo sito web, attraverso una pagina di benvenuto, un pop-up separato e con i banner del tuo sito. Ma poiché molta gente è impegnata e non è disposta a compilare un form solo perché glielo avete chiesto, è importante avere più di un approccio nel fare le cose.

Il secondo modo (2) è quello di osservare i dati di cui disponi già per cominciare a suddividere almeno per sesso o per qualsiasi altra informazione hai per mano. Questo è il passo più semplice che inizia a farti pensare in termini di tipi di gruppo. E questo passo deve anche includere un cambio al tuo attuale form di iscrizione in modo che inizi a raccogliere dati con tutti i nuovi iscritti.

Il terzo modo (3) è quello di vedere cosa puoi fare con i dati che hai già. Se la tua lista di email è abbastanza piccola o se hai qualche aiuto, invia un’email personale a ciascun iscritto con le stesse informazioni presenti sulla campagna che hai appena avviato. Sarà molto più facile ottenere del feedback diretto in questo caso perché ti sei messo in contatto personalmente per creare una connessione.

La terza opzione è la mia preferita perché ti avvicina al tuo pubblico e ti fa pensare in termini di diagramma di sovrapposizione di Venn. In altre parole, quali somiglianze noti? Cosa noti su ciò che prima non sapevi? Quanto differisce la realtà tra le cose che i tuoi iscritti vogliono e quelle che tu stai facendo attualmente?

Per quanto divertente possa essere il terzo modo, è anche il più dispendioso in termini di tempo. Per velocizzare le cose, dividete i tre passi in elementi di azione basandovi su cosa può portarvi risultati più immediati. Secondo il mio punto di vista, questo significa lavorare a ritroso dal 3, al 2 e poi all’1

La ragione per cui il numero 1 dovrebbe essere l’ultimo è perché è probabile che sia il meno efficace nonostante sia il più rapido da impostare ed avviare. Ecco dove conta essere agili. L’agilità non è soltanto risparmiare tempo, è massimizzare i risultati dei tuoi sforzi. Puoi prenderti cinque minuti per impostare la prima opzione ma se ti dà zero risultati e non continui questa campagna per i prossimi mesi, allora hai perso cinque minuti.

Tuttavia, dar vita ad un dialogo e creare dei percorsi per i nuovi iscritti potrebbe richiedere più tempo, ma ti dà ciò che ti serve.

Il modo più facile per coinvolgere i tuoi iscritti.

Con Benchmark potrai coinvolgere i tuoi iscritti e lead nel tuo Email Marketing. Il nostro obiettivo è quello di darti gli strumenti e i mezzi migliori per raggiungere il tuo successo.