Come posso aumentare la mia Deliverability?

Tempo di lettura: 3 Minuti Tecniche Email Marketing

Quando ti registri per un servizio di email marketing, elimini molto del lato tecnico dell’inviare email ai tuoi subscriber. A prescindere dal servizio per cui ti registri, nessuno ti può garantire una consegna al 100%. Poiché esistono così tante variabili sia dal lato tecnico che da quello del mittente, una consegna al 100% è quasi impossibile. Quindi, una grossa domanda che viene quasi sempre chiesta è: come posso aumentare la mia consegna email? La consegna email è un processo difficile, che richiede molto controllo e sperimentazione da parte del mittente. Quando ti registri per un servizio come Benchmark Email, o servizi simili, i servizi stessi si prendono cura di alcuni degli aspetti tecnici dell’invio. Cose come il punteggio mittente, l’autenticazione, il feedback loop, e altro. Ci sono molte cose dalla parte del mittente che possono aumentare la consegna email. Controllare il tuo punteggio di invio è importante. Lo so che è ho già menzionato come i servizi controllino questo per te, e ciò resta vero. I servizi di base ti forniranno indirizzi IP che potrebbero essere condivisi con altri utenti dello stesso livello di servizio, e il punteggio è gestito dal servizio.

Indirizzi IP dedicati, o mittenti che usano la propria tecnologia, dovrebbero controllarlo regolarmente. Puoi controllare la tua Reputazione Mittente con Return Path, che misura i punteggi sulla tua cronologia email. È fondamentale che la tua email funzioni bene per la tua reputazione mittente, il che ci porta al nostro prossimo argomento, cioè la tua lista.

La tua lista contatti è la risorsa più importante nell’email marketing. Non conta solo quanti contatti hai, quel che conta veramente è il coinvolgimento dei tuoi contatti. Sappiamo che il tuo punteggio dipende dal fatto che le tue email funzionino bene, quindi ha senso partire dai subscriber. Avere dei contatti che respingono l’email costantemente o semplicemente non aprono le tue email è come un cancro per la tua lista. Dopo aver ripulito quei contatti, devi poi cominciare a filtrare i contatti in entrata che rimangano fermi. I metodi di doppio opt-in per i moduli di registrazione sono molto raccomandati, perché eliminano quei contatti che sono là solo per il concorso o per il premio. Dovresti anche inviare qualcosa ai tuoi contatti con regolarità, niente di più, niente di meno. Quindi, segmentare i tuoi contatti in subscriber quotidiani, settimanali, e mensili è importante. A proposito di segmentazione, dovresti anche segmentare a seconda di qualunque informazione tu abbia sui tuoi contatti. Per quegli utenti esperti che hanno le idee chiare su quel che stanno facendo e acquistano indirizzi IP dedicati, o persino usano la loro tecnologia interna per mandare email, questo suggerimento è per voi. Cioè, quando comprate o cominciate un nuovo indirizzo IP, è importante farlo riscaldare e aumentare gli invii gradualmente. Questo è un passaggio importante perché i nuovi indirizzi IP non hanno una reputazione. Proprio come per  correre, dovrai fare delle sessioni di pratica prima del giro vero e proprio. Fa’ partire le tue email ed effettua invii ai tuoi clienti lentamente, per costruirti una reputazione. Una volta che ti sei fatto una reputazione, puoi allora cominciare a inviare a tutta forza. Se cominci a ricevere respinte soft, devi rallentare: i server stanno respingendo le tue email perché sono troppo veloci. Questo può essere visto nel report Email Respinte. Ultimo aspetto, ma non meno importante, è quello di utilizzare il Sender Policy Framework, anche descritto come pubblicare un protocollo SPF. In parole semplici, ciò che fa un protocollo SPF è dichiarare che un tale server di email o indirizzo IP invierà delle email da questo dominio. Ciò è di grande aiuto se usi un servizio per mandare le tue email. Alcuni servizi potrebbero non menzionarlo, mentre altri servizi lo richiedono. È difficile da completare perché coinvolge il tuo sito web e il server DNS. Facendo così, autorizzi i server del tuo servizio ad inviare a nome del tuo dominio, o da qualunque altro dominio su cui sia il tuo indirizzo email. Se hai difficoltà a pubblicare un protocollo SPF, parlane con il tuo webmaster o con il servizio di hosting del tuo sito web, come GoDaddy.

Il modo più facile per coinvolgere i tuoi iscritti.

Con Benchmark potrai coinvolgere i tuoi iscritti e lead nel tuo Email Marketing. Il nostro obiettivo è quello di darti gli strumenti e i mezzi migliori per raggiungere il tuo successo.