Come può la trasparenza essere una forma di marketing?

Tempo di lettura: 2 Minuti Strategie Email Marketing

La trasparenza è stata chiamata la nuova forma di marketing. Forse non è niente di nuovo. Le aziende hanno abbandonato i muri di mattoni a favore di muri di vetro per creare trasparenza fisica. Tuttavia, in uno spazio digitale, c’è un altro tipo di muro che sta venendo abbattuto. Sempre più aziende stanno condividendo il proprio marchio e la propria cultura con il pubblico generale. Che tu sia un cliente, un membro dell’audience, o il pubblico generale, puoi comunque dare una sbirciata dietro alle quinte sul come sia essere in una certa azienda. Ma la domanda è: come si può far ulteriore leva su questo, specialmente nelle campagne di email marketing?

Data Dump

La gente va matta per i dump di dati segreti. Guarda solo a Wikileaks, che ha avuto un’impennata di successo per aver portato la propria trasparenza all’estremo.  Non c’è bisogno che tu sia tanto estremo. Alcune compagnie di marketing, per esempio, trattano i propri dipendenti come soci, e hanno incontri finanziari mensili per rivelare quanto hanno fatto e quanto invece hanno speso. La loro ragione per questo è che ciò fa sì che tutti siano realistici sulla salute fiscale di una compagnia e su quel che ci vuole a far funzionare l’azienda giorno dopo giorno—praticamente, quel che c’è in gioco. Responsabilizza di più i dipendenti, e la trasparenza li fa sentire più rispettati. Non serve che tu faccia un dump di dati finanziari, ma puoi rilasciare informazioni di altra natura che possano essere utili alla tua audience. Per esempio, potresti condividere quali contenuti hanno avuto il maggior successo, il maggior coinvolgimento (condividendo un po’ del feedback chiave da quella conversazione), o il maggior numero di click. Quando prendi in considerazione tutti gli account sui social media dell’azienda, comincerai a mettere insieme queste informazioni, le quali creano un ottimo infografico o un report chiaro e diretto.

Canali decisionali

Un’altra forma di email marketing che supporta la trasparenza è condividere i canali decisionali. Un divario enorme tra il cliente e l’agenzia o l’istituzione è costituito dal “perché?”.

Perché una certa linea di azione è preferita ad un’altra? Perché viene scelto una determinato percorso? La gente fa fatica a capirlo, ma condividere una campagna che mette in rilievo come come arrivi a delle decisioni in generale, o prendere dei casi esemplificativi per il mese in corso, è una visione da insider su come la pensa la tua azienda. E questo è il punto chiave, perché la trasparenza che costituisce il tuo marchio non riguarda solo cosa fai, riguarda ciò che sei.

Uno sguardo dietro alle quinte:

Se sei nel commercio, mostrare come conduci i tuoi affari è davvero un’ottima idea. Il marchio di abbigliamento outdoor Patagonia ha una brillante mappa interattiva che mostra ogni fabbrica/stabilimento tessile nella catena di fornitura del marchio. Puoi cliccare su qualsiasi punto mappa che abbia un pin ed ecco che si apre un campo pop-up che descrive la struttura: la sua storia, il numero di lavoratori e la proporzione di uguaglianza di genere, le lingue parlate e i beni là prodotti. Non potrebbe proprio essere più trasparente di così. Non solo è un grande lascito da condividere, ma fa anche connettere la gente al prodotto. L’abbigliamento non è qualcosa che i consumatori ricevono in una scatola, possono individuare da dove arriva. Questo livello di trasparenza umanizza il prodotto e il marchio. E questo è proprio il fine ultimo del marketing basato sulla trasparenza: umanizzarti per la tua audience.

Il modo più facile per coinvolgere i tuoi iscritti.

Con Benchmark potrai coinvolgere i tuoi iscritti e lead nel tuo Email Marketing. Il nostro obiettivo è quello di darti gli strumenti e i mezzi migliori per raggiungere il tuo successo.