Tag: Subject Lines

6 modelli di oggetto per le tue email che faran sì che vengano aperte

6 modelli di oggetto per le tue email che faran sì che vengano aperte

Tecniche Email Marketing • giugno 23, 2017

Nel 1963, David Ogilvy ha ricordato che nella sua professione, “In media, le persone leggono cinque volte di più il titolo rispetto al contenuto di un articolo. Una volta che hai scritto il tuo titolo, hai speso ottanta centesimi dal dollaro che avevi a disposizione”. Il tasso medio di apertura delle email è del 18,2% per le agenzie pubblicitarie, salendo al 27,3% per le imprese automobilistiche e di trasporto. Quindi pare che Ogilvy sia ancora attendibile. L’oggetto della tua email, come il titolo, vale 80 centesimi del dollaro della tua email. E questo conta: il 47% dei lettori apre una email in base esclusivamente al contenuto dell’oggetto. Il 70% vi liquiderà come spam sulla stessa base. È la variabile più grande che puoi controllare. Oggetti efficaci possono influenzare la tua deliverability (recapitabilità delle email inviate) e tasso di apertura, e il numero di aperture conta perché è il primo passo verso le conversioni. Il 100% delle persone che non aprono la tua email non converte. Aumentare il tasso di apertura ha un effetto fondamentale sul ROI. Vuoi sapere che cosa puoi fare per il tuo? Dai un’occhiata alla calcolatrice ROI di posta elettronica. Il contenuto dei nostri oggetti devono superare i filtri anti-spam e devono coinvolgere i lettori e \"vendere\" loro il resto dell’email. Ecco sei modelli di oggetto di posta elettronica che faranno entrambi. 1: Ecco perché Perché nessuno effettivamente sta leggendo il tuo contenuto - e cosa puoi fare a riguardo Inbound.org L’oggetto \'Ecco perché\' combina due potenti effetti: la curiosità e l\'interesse personale. Convince i lettori che dovrebbero fare qualcosa e offre ragioni convincenti. (Punti bonus per numerare le cause.) Il comportamento desiderato parla all’interesse personale. Le ragioni parlano alla curiosità. Insieme, sono una combinazione efficace Dare un numero alle motivazioni (\'5 ragioni per cui\' \'Top 3 motivazioni\') rassicura i lettori che la posta elettronica non sarà troppo lunga da leggere nel tempo che hanno a disposizione o garantisce un contenuto corposo e utilizzabile a portata di clic. Ma possono funzionare anche singoli motivi: \'la VERA ragione per cui dovresti ...\' o \'La ragione numero uno del perché le startup falliscono\' le linee di oggetto offrono informazioni privilegiate. Prova questi modelli: Il motivo REALE {risultato indesiderato pertinente al pubblico} Esempio: Il motivo REALE per cui le tue e-mail non vengono aperte Le X ragioni principali {risultato indesiderabile} e come evitarle Esempio: Le 6 ragioni principali per cui i progetti falliscono e come evitarle 2: L\'Offerta Ultima possibilità! Risparmia il 25% quando torni a Shutterstock Shutterstock.com Se vuoi qualcosa, chiedilo. I venditori si dicono a vicenda tutto il tempo di chiedere lo sconto. Non abbiate paura di farlo nelle vostre email. Rendere l\'offerta più potente è in parte una questione di segmentazione: non offrire alle mamme chiocce suburbane un 10% di sconto sugli Iron Maiden e non offrire ai ragazzi universitari minori tassi di assicurazione sulla pensione. Il Copywriting non può risolvere questo problema. Ma ci sono cose che possiamo fare per rendere un\'offerta più attraente. Se il vostro 10% di sconto rimarrà lì per sempre, nessuna fretta. Quella email scivola nella casella di posta in arrivo, senza che venga mai aperta. Se tutto termina in 12 ore, meglio dargli un’occhiata ora. Provate ad aggiungere una call-out. Email che dicono \'10% di sconto sui pantaloni da corsa per la tua prossima maratona\' o \'Kayaker: risparmia il 40% sui paddle - SOLO questo weekend\' colpisce tutti i tasti giusti, facendo sembrare ai tuoi destinatari che stai parlando proprio con loro. È come ascoltare il tuo nome all’altoparlante del negozio: \'Hey, quello sono io!\' Prova questi modelli: X% di sconto {prodotto mirato} questo fine settimana Esempio: Ottieni il 22% di sconto sull’abbigliamento da sci questo fine settimana O {Call-out}: rispamia il X% quando {azione desiderata} - termina in {scadenza} Esempio: Maratoneti: risparmia il 22% quando ti iscrivi - termina in 12 ore 3: La domanda Che cosa puoi permetterti? Zillow Prova questi modelli: Quanto {esito desiderabile} si può ottenere per {somma economica}? Esempio: Quante automobile puoi comprare per $ 500? O: Puoi permetterti di non fare {azione non desiderata?} Esempio: Puoi permetterti di ignorare queste 17 statistiche sul email marketing? 4: L\'urgenza Il tempo sta per esaurirsi per risparmiare $400 sul B2B Marketing Forum MarketingProfs L\'urgenza e la scarsità sono stati incentivi ad acquistare fin dalla prima volta che qualcuno ha venduto qualcosa. Quando inviamo emails avvisando \"affrettati - termina in 14 ore\", o \"DA NON PERDERE: ultima possibilità di ottenere il tuo DVD gratuito\", non stiamo facendo nulla di nuovo. Ma stiamo facendo qualcosa di efficace. È efficace perché li spinge a prendere una decisione immediata, non aspettando più tardi per poi dimenticarsi. Ma potrebbero decidere che non lo vogliono. Quindi utilizza l\'urgenza con i destinatari pronti all\'acquisto. Ci sono diversi modi per raggiungere l\'urgenza che desideriamo. Possiamo concentrarci su una scadenza. Dite ai destinatari che hanno solo 4 ore, o che lo sconto termina venerdì. Oppure possiamo iniettare una linguaggio urgente nella linea dell’oggetto. Come \'finale\', \'ultima’, \'adesso\'. Anche solo dire ai clienti di \'affrettarsi\' può funzionare. Queste parole innescano stati di stimolazione che rendono più probabile l\'impegno. Prova questi modelli: Affrettatati – l’offerta termina alle {scadenza} Esempio: Affrettati – l’offerta termina Venerdì a mezzanotte! O Ultima occasione di ottenere {offerta} – mancano {tempo}! Esempio: Ultima occasione per ottenere i modelli di oggetto – mancano 4 ore! 5: troppo cool per un oggetto Hey Dite ciò he volete di Obama, il suo marketing era eccellente. Uno dei modi in cui si disitngueva dai suoi rivali era una campagna email con questa semplice linea di oggetto, con una parola. È \'efficace perché suona come un invito all\'attenzione - ehi! Qui! - e un saluto. Hey come va? Ogni linea di oggetto nella posta in arrivo del tuo pubblico sta facendo uno sforzo. A volte può sembrare che tutto ciò che è stato progettato con urgenza e con un targeting aziendale siano troppo ambiziose. Le linee di oggetto che si distinguono per l’essere umane ti aprono uno spiraglio. Funzionano al meglio quando cercate il coinvolgimento, non le vendite dirette, ma anche una email di vendita o di diffusione spesso viene aperta di più quando presenta una linea di oggetto che dice \"solo un’idea\" rispetto a quando è sepolta sotto un mucchio di maiuscole, punteggiatura e simboli del dollaro. Non si tratta di essere super-brevi - anche se questo distingue visivamente il tuo messaggio in un inbox. Si tratta dell’essere una voce umana. La tua linea di oggetto \"Così ho pensato ...\" suona come una persona reale, e fa che la gente voglia sapere cosa c\'è nella tua mente come nessuna offerta speciale potrebbe. Prova questi modelli: {Nome}, una domanda rapida ...? Esempio: Jonathan, una domanda rapida ...? O: Hey {Nome}, parlami di {subject}? Esempio: Lou, parlami del tuo tasso di conversione? 6: La mia storia Come ha raddoppiato il suo traffico (e ottiene ~ 50% di nuovi clienti dal suo blog) Derek Halpern Cosa c\'è di meglio che dirmi come dovrei fare qualcosa? Dimmi come lo hai già fatto. Ora so che sai di cosa stai parlando. Sei qualificato per mostrarmi la strada e la tua esperienza è altrettanto utile quanto il tuo consiglio. (Ho imparato molto da post nei blog che dicono cose come \'una cosa che ho notato era che la gente sembrava...\' almeno quanto ho imparato da consigli che dicevano \'fai questo perché\') Le linee di oggetto di questo tipo ti permettono di fare offerte specifiche e effettive. Ti piacerebbe imparare a raddoppiare il tuo traffico e ottenere la metà delle tue entrate dal tuo blog, giusto? Ma devi fare queste offerte in un modo che appaia naturale, affascinante e non commerciale. E tutti amano una storia. Fa parte dell\'essere umano. Quale film o spettacolo televisivo non riguarda qualcuno che supera le avversità per ottenere ciò che vuole? Non sempre significa più traffico nel blog, concesso, ma il punto rimane lo stesso. Non possiamo resistere alla narrazione. Adattala ai nostri interessi speciali e prometterci un ottimo risultato alla fine? Catturati. Prova questi modelli: Come ho trasformato/sono passato da {posizione svantaggiata} in un business di successo Esempio: Come sono passato da un manicomio a guidare un business di successo O: Come {nome} {grande successo} in {minuscolo periodo di tempo} usando {strumento o tecnica} Esempio: Come Michael ha raddoppiato le conversioni in sole tre settimane utilizzando un testo persuasivo Conclusione Quando stai cercando di assicurarti che le tue email vengano aperte, la linea di oggetto è lo strumento più importante che puoi gestire. Una parte di ciò che la rende efficace è conoscere il tuo pubblico, ed è difficile anche per la migliore linea di oggetto lavorare \'in salita\' contro i risultati di una scarsa segmentazione. Ma se invece hai questa segmentazione, questi 6 modelli di riga di oggetto di posta elettronica dovrebbero far sì che il tuo testo, offerte e immagini si trovino esattamente dove devono essere: davanti al tuo pubblico. Avete ricevuto email con linee di oggetto eccezionali o orribili? Condividilo nei commenti - mi piacerebbe sentirli.


Leggi

5 Consigli nell’Invio di Questionari via Email

Strategie Email Marketing • giugno 9, 2011

Le indagini via email sui clienti sono un ottimo modo per ottenere un feedback dai clienti sui propri servizi e prodotti. Inoltre, indagini ben progettate possono contribuire a generare idee per nuovi prodotti e servizi, nonché fornire opportunità di incremento delle vendite. Per ottenere risultati impugnabili invece di statistiche ambigue, è importante fornire nel più semplice modo possibile le domande ai i clienti. Di seguito 5 consigli di marketing per l\'invio di questionari e-mail. 1.  Mittente e riga di Oggetto Il mittente e la riga dell\'oggetto del sondaggio saranno determinanti sul vostro tasso di apertura e di risposta. Prendete le precauzioni necessarie per garantire un indirizzo email con un nome personale o aziendale. Evitate indirizzi email di massa come Gmail, Hotmail, MSN o Yahoo. Scrivete un oggetto che sia attraente e incoraggia i destinatari a voler aprire l\'email. Accompagnate l\' \'indagine sui clienti\' insieme ad alcune parole di incoraggiamento per creare un senso di urgenza e di eccitazione. Inoltre, ricordatevi di evitare parole nella riga di oggetto che possono far scattare i filtri antispam. 2. Semplice e Coinciso Chiedi prima le domande più importanti e interessanti. Anche i clienti più fedeli detestano l\'attesa di completare un sondaggio che fa perdere tempo, che sembra anche irrilevante o apparentemente inutile. Fare domande a basso impatto all\'inizio causerà la perdita di interesse da parte dei clienti Iniziate l\'indagine coinvolgendo i lettori con la possibilità di fornire un feedback significativo sulle questioni che riguardano direttamente la loro esperienza personale. Tenete presente che ogni domanda supplementare ha anche una maggiore probabilità di far abbandonare il partecipante al sondaggio. Abbiate coscienza del fatto che i partecipanti possono lasciare l\'indagine in qualsiasi momento. Infine, evitate il gergo del settore e termini che potrebbero confondere i clienti e, a sua volta, scoraggiarli dal terminare il questionario. Non date per scontato che i clienti hanno familiarità con il contenuto come se fossero addetti del settore. Rendete tutto il più semplice possibile per per far completare l\'indagine ai vostri clienti . 3. Singola Risposta con Domande a Scelta Multipla Le risposte alle domande dell\'indagine dovrebbero essere chiaramente definite da opinioni del cliente. Non create risposte a scelta multipla che confondono i lettori nel contemplare varie scelte. Domande a più risposte non forniscono dati significativi e sono irritanti per i lettori. Tenete presente che ogni potenziale risposta non può essere anticipata. Date ai clienti un modo per fornire la propria risposta e solo nel caso lo voglia il lettore dategli le varie scelte. 4. Domande Aperte Le domande aperte sono un ottimo modo per avere risposte inaspettate e input dai clienti. Usateli solo nei casi in cui una scelta multipla o una domanda semplice chiusa non avrebbe funzionato. Le domande aperte tendono a richiedere più sforzi per conto dei clienti e quindi vanno usati con parsimonia. 5. Feedback Fornite un feedback e follow-up a tutti i partecipanti al sondaggio. Tipicamente, si fornisce una copia dei risultati dell\'indagine insieme ai feedback. Questo può essere l\'inizio di una discussione molto produttiva in grado di migliorare il vostro rapporto con i clienti. Le indagini e-mail non sono interattive come il social media marketing o discussioni face-to-face quindi è fondamentale la progettazione per evitare le difficoltà di interpretazione delle risposte da parte del cliente.


Leggi